Il Cammino di Santiago – Day5: l’elogio all’imprevisto

In un documentario che ho visto di recente, intitolato “Etiopia in Tuk Tuk”, una delle citazioni che mi ha colpito maggiormente è stata la seguente:

“Alla fine, quando arrivi a 80 anni, ciò che resta sono i momenti di difficoltà, gli imprevisti e le disavventure; momenti che, se vivi, non dimenticherai mai. L’elogio all’imprevisto!”

Dopo la routine che ormai è entrata a far parte delle nostre giornate, anche oggi ci siamo messi in cammino, questa volta direzione Xeixon, meta della quarta tappa. I passi ormai si susseguono con quanta più naturalezza possibile, i dolori sono diffusi ma non stanno avendo l’impatto negativo che ci aspettavamo (per fortuna!), mentre le chiacchierate durante il Cammino ci aiutano a condurre il percorso. E avanti. Anche questa sta diventando routine, piacevole, ma pur sempre routine.

Il cammino all’alba

Quest’oggi abbiamo festeggiato il raggiungimento del centesimo chilometro di cammino che coincide con i 100 chilometri dall’arrivo a Santiago de Compostela. La colonnina segnaletica con il numero 100 (99.9 in realtà), esattamente uguale alle altre, è assurta a simbolo del raggiungimento della metà del nostro obbiettivo è abbiamo provato una gran gioia, la giusta carica per andare avanti e completare la seconda metà del Cammino.

I nostri piedi e le nostre teste aspettavano gli ultimi 13 chilometri della tappa per arrivare all’ennesimo ostello, quando ci siamo trovati di fronte a un dilemma che ha segnato l’esito di questa giornata: un bivio e due colonnine con due chilometraggi e direzioni differenti. Abbiamo sostato per 15 minuti, consultando app, guide e pellegrini e, alla fine, abbiamo preso la nostra scelta andando a destra (il percorso con il chilometraggio inferiore).

Il dilemma

Passo dopo passo, canzone dopo canzone, e conversazione dopo conversazione abbiamo percorso i nostri 13 chilometri rimanenti, ma ci siamo trovati ancora nel mezzo della campagna galiziana, lontani da qualsiasi parvenza di villaggio. Dopo poco più di tre ore e mezza, finalmente, siamo arrivati a una taverna apparsa davanti ai nostri occhi come un’oasi nel deserto. Abbiamo creduto di esserci quasi, o di aver totalmente sbagliato percorso, allora abbiamo chiesto.

“Avete superato la vostra meta da circa 9 chilometri e siete a 16 chilometri da Sobrado!”

Sobrado sarebbe stata la meta della tappa di domani. Noi ci siamo sconfortati in un primo momento per la situazione totalmente fuori dal nostro controllo, galvanizzati in un secondo momento per l’idea di percorrere 50 chilometri in un solo giorno e poi è arrivato il momento del confronto con il gruppo.

Il nostro gruppo era già scisso in tre sottogruppi, ognuno andato in una direzione differente, a seconda delle scelte prese ai bivi. Dopo il confronto, ci siamo resi conto di essere totalmente in disaccordo sul da farsi: c’è chi voleva andare fino a Sobrado e chi voleva tornare a Xeixon per raggiungere gli altri membri del gruppo, ognuno spinto da motivazioni giuste.

Dopo un’altra ora, ci siamo incontrati tutti a Xeixon e devo ammettere di aver provato una forte emozione nel ritrovare i compagni nel cammino per condividere ancora una cena, una suonata di chitarra e una birra fredda.

Personalmente, avevo deciso di arrivare a Sobrado per spingermi oltre il limite, per toccare i 50 chilometri di cammino giornaliero e vivere a pieno la tempesta del viaggiatore errante, percorso dal brivido dell’imprevisto. Mi sono trovato a dover ponderare le conseguenze delle due possibili scelte e l’idea di restare con il gruppo ha avuto la meglio. E ne sono felice!

Domani arriveremo a Sobrado dopo 27 chilometri di Cammino. Fanno male le ginocchia, i piedi e i muscoli delle gambe e delle spalle, ma non siamo lontani dalla meta e siamo motivati ad arrivare.

Ultreya!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...